/ Novembre 9, 2021

PEKIT Privacy DPO certifica le conoscenze che deve possedere il “Responsabile Protezione Dati” o “Data Protection Officer” (DPO), un professionista dotato di abilità personali e relazionali e specializzato in materia di privacy, con conoscenze tecnico-giuridiche sulla protezione dei dati personali.

Questa figura è nata a seguito dell’emanazione del primo regolamento sulla privacy nello scenario europeo, il regolamento UE 2016/679. Il regolamento, con l’obiettivo di rafforzare la tutela della privacy, ha introdotto l’obbligo, per le aziende e gli enti pubblici, di nominare un “Responsabile Protezione Dati”. In particolare, dal 2018, i soggetti obbligati a dotarsi di questa figura sono:

  • amministrazioni ed enti pubblici;
  • tutte le aziende o soggetti la cui attività principale consiste in trattamenti che, per la loro natura, oggetto o finalità, richiedono il controllo regolare e sistematico degli interessati;
  •  i soggetti la cui attività principale consiste nel trattamento, su larga scala, di dati sensibili (dati sulla salute, dati genetici, giudiziari e biometrici, orientamento sessuale).

Oltre ai casi sopracitati, qualsiasi azienda può designare un responsabile protezione dati, che rappresenta una figura fondamentale in un mondo sempre più digitalizzato, nel quale, la diffusione delle tecnologie e la pervasività della rete rendono ormai semplice e veloce l’acquisizione, l’utilizzazione e l’esposizione di dati personali, indipendentemente dalla volontà del titolare degli stessi. Questo ha reso le persone sempre più attente al trattamento dei propri dati personali.

Da un’analisi condotta da GWI è emerso che dal 2013 al 2019 gli utenti di internet attenti alla propria privacy sono passati dal 56% al 61%. A seguito della pandemia e della conseguente ricerca di strumenti volti ad arginarne gli effetti devastanti, come app, sistemi di tracciamento degli spostamenti e dei contatti con altre persone, certificazioni verdi, è emerso un acceso dibattito sulla possibilità che tali mezzi potessero rappresentare un’evidente violazione della privacy. Al di là degli interventi, chiarimenti e indagini avviate da parte del Garante della Privacy che, in molti casi, si sono concluse con l’affermazione dell’assenza di violazione della normativa, ciò ha dimostrato, ancora una volta, come la tematica della privacy sia di grande attualità e oggetto di forte interesse in qualsiasi momento storico.

Per cui, un’azienda che adotterà una privacy policy orientata ad una corretta e trasparente gestione dei dati personali, da un lato, potrà fidelizzare i clienti/utenti/consumatori, mantenendo il vantaggio competitivo acquisito, dall’altro sarà esente da eventuali reclami o ingenti sanzioni.

Per perseguire questa finalità, si ricorre, sempre più spesso, al Responsabile Protezione Dati (DPO).

Ma qual è il ruolo del DPO?

Fornire assistenza e consulenza al titolare del trattamento dati sulle operazioni di gestione dei dati, verificando la corretta esecuzione degli adempimenti sulla privacy e suggerendo le azioni da intraprendere. Tutto ciò deve essere fatto cercando di sensibilizzare i soggetti interni alla struttura organizzativa coinvolti nel trattamento dei dati personali, diffondendo una “cultura della privacy”, affinché questa venga incorporata tra i valori aziendali che costituiscono il cuore della brand image aziendale.

Come specificato dal Garante della Privacy, “non ci sono diplomi, lauree o bollini che certifichino le competenze di un DPO”. Come sempre, anche in questo caso, un corso di formazione ad hoc rappresenta un’ottima opportunità per acquisire una formazione specifica in questo settore.

La certificazione PEKIT Privacy GDPR DPO è progettata allo scopo di completare il percorso di certificazione rivolto ai professionisti della cybersecurity già intrapreso mediante le certificazioni PEKIT Security e PEKIT Computer Forensics, e si ottiene superando 4 esami:

  • 3 esami teorici sulle conoscenze relative a regole generali di protezione dei dati, responsabilità, tecniche per garantire il rispetto del regolamento di protezione dei dati;
  • più un esame pratico basato su casi di studio e simulazione di situazioni reali operative in role play.

SCOPRI COME ACQUISIRE LA CERTIFICAZIONE PRIVACY GDPR DPO

In un panorama in cui l’uso di strumenti informatici mette costantemente in pericolo la sicurezza dei propri dati personali, Il DPO rappresenta un profilo professionale molto ambito e ricercato.

Le aziende hanno, infatti, oramai compreso l’importanza di una risorsa chiave, all’interno della propria struttura organizzativa, come quella del DPO che possa contribuire ad un trattamento dei dati che sia lecito, corretto e trasparente, così da instaurare e mantenere relazioni solide e durature con la propria clientela, ispirate alla fiducia reciproca, con effetti positivi, nel lungo periodo, sulla brand reputation.

Share this Post