/ Novembre 4, 2022

Il settore agroalimentare si conferma il settore chiave per l’economia di molti paesi, rivestendo un ruolo sempre più rilevante. L’agricoltura italiana conferma la sua leadership europea: è la prima agricoltura d’Europa per valore aggiunto e la terza per produzione. L’Italia è primo produttore mondiale di vino in volume e primo produttore europeo in valore nella produzione di ortaggi.

Ecco perché è importante investire sempre di più in questo settore, e valorizzare le risorse presenti nel nostro paese. In economia, l’agricoltura rientra nel settore primario.

Negli ultimi anni è cambiato il metodo di coltivazione, preferendo un’agricoltura sostenibile, che prevede l’abbandono di tutte le sostanze chimiche e degli organismi geneticamente modificati in favore di sostanze naturali, consentendo così di disporre di prodotti di maggiore qualità, cibi più sani e saporiti. Ha inoltre un impatto ambientale limitato, preservando la biodiversità, la tutela degli habitat e dei paesaggi, la conservazione del suolo e migliorando la fertilità del terreno.

La tecnica e l’arte della coltivazione di piante è il giardinaggio, che si divide in ornamentale e agricolo.
Giardinaggio, ormai, non significa più solo occuparsi di curare le piante o produrre frutta e verdura, ma anche saperle inserire nel giusto ambiente, piantarle e coltivarle, rispettando e valorizzando il territorio.

Chi si occupa di giardinaggio e ortofrutticoltura deve prendersi cura di tutti gli spazi verdi (orti, parchi, giardini, terrazzi); intervenire nelle attività relative alle coltivazioni arboree, alle coltivazioni erbacee e all’ortofrutticoltura, con particolare riferimento alle operazioni di preparazione del terreno, allestimento, cure colturali, potatura e moltiplicazione delle piante, raccolta e conservazione dei prodotti (ortaggi, frutti e fiori).

Il tema della sostenibilità, di uno stile di vita green è sempre più presente nelle nostre vite, ed anche nel mercato del lavoro ricopre una certa importanza. I Green Jobs sono i lavori del futuro, impieghi che permettono di sviluppare la Green economy e di far progredire il Paese al livello produttivo, ma senza per questo pesare sul benessere dell’ambiente.

Ecco perché nasce l’esigenza di formare figure professionali qualificate che possano ottimizzare le risorse e contribuire al benessere dell’ambiente e degli individui.

Il corso gratuito “Addetto al giardinaggio e ortofrutta” con sede a Caccamo è un percorso formativo incentrato sullo sviluppo delle competenze relative al mondo green.
Formarsi in questi settori significa avere uno sguardo proiettato verso la nuova economia ecosostenibile e prendersi un posto in prima fila nel mondo del lavoro di oggi.

Ecco alcune delle cose che imparerai grazie al corso:
• Distinguere le specie e le famiglie di piante
• Gestire le piante sia in piena terra che in contenitori
• Conservare, arricchire e valorizzare le aree verdi
• Coltivare le specie in rapporto al terreno e al clima
• Tecniche di lavorazione del terreno, coltivazione, compostaggio
• Tecniche di manutenzione in sicurezza

Cosa aspetti? Acquisisci la qualifica!
Titolo richiesto: Licenza media inferiore
Titolo in uscita: Qualifica
Ore in aula: 540
Ore stage: 180
Totale ore: 720

Per pre-iscriversi ai corsi è necessario compilare il modulo online e inviare via mail i seguenti documenti a info@enteaproca.it.

• Codice Fiscale
• Did in corso di validità
• Patto di Servizio

Share this Post